sabato 16 agosto 2008

l'induismo e la sua alimentazione


Gli induisti sono completamente vegetariani,non mangiano né carne,né pesce e né uova e naturalmente non mangiano carne di mucca perchè secondo la tradizione la mucca è sacra.Si nutrono solo di vegetali e di latte;inoltre non fanno uso di stupefacenti come ad esempio:droga,alcol,non fumano e non bevono né the e nemmeno il caffé.:- TREMENDO!!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Namasté cara!
non ci conosciamo...mi chiamo Olga!=) piacere!!!
ho trovato per caso questo tuo blog e lo trovo molto interessante...anch'io ne ho uno mio con una mia sorella collaboratrice. Lei è wiccan...io per ora mi ritengo un misto tra lo sivawicca e induismo shakta!Partecipo anche ad un altro blog di una mia sorella seguace di Hare Krishna ^^
se ti va di parlarci ci trovi sull'indirizzo www.ilmondodiavalon.splinder.com il mio nick è Chandra84.L'altro indirizzo è www.shamballa.splinder.com
pace e che Dio ti benedica ;)

Marty ha detto...

va bene mi fa piacere,leggere il tuo commento e mi piacerebbe conoscere tua sorella attraverso questo programma,perchè anche lei come me ,a quanto pare è induista,poichè fa parte della comunità degli Hare Krishna.Grazie,sei davvero dolce.

Namaste e che Visnu ti protegga.Per qunto riguarda il tuo cammino spirituale,vorrei consigliarti,di indirizzarti spiritualmente verso lo sivawaccan,ovviamente se sei induista o se hai deciso di intraprendenderequesta corrente religiosa.
Namaste,Aum Saamtih Saamtih Samtih...:)

Anonimo ha detto...

Passo di quì per caso,volevo dicre che,sì,la maggior parte degli induisti sono vegetariani,ma è anche vero che ci sono luoghi in India in cui la carne viene mangiata,magari astenendosi dal mangiare quella di vacca. ^^
Namastè

Sakti

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, passo di qui per caso, volevo capire come mai il mio collega indiano non mangia mai il cibo degli altri o del ristorante, ma ti offre sempre il suo... a proposito di cammini spirituali, di solito piu si avanza e piu si lasciano fardelli per strada, almeno é quello che é successo a me. Mi riferisco a tutti quei simboli che durante il cammino perdono di significato e si lasciano perdere, ad esempio tutte quelle etichette sull tipo di religione o la pesantissima falce con martello che sta qui sotto...
pace.
Fabio